Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio di Remo Rapino – Il Novecento raccontato da un uomo ai margini

Dopo poche pagine a Liborio vuoi bene, il bene che nessuno gli ha voluto nella sua vita piena di segni neri. Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio, vincitore del Campiello 2020, è il lungo monologo di un uomo a fine vita che ha deciso di raccontarsi. La sua è una voce inconfondibile: il vocabolario,…

Continue Reading

La straniera di Claudia Durastanti: una miscela di coraggio e talento narrativo

In Claudia Durastanti, classe 1984, ho scoperto una scrittrice dalla forte personalità. Nel suo ultimo libro, La straniera, ho trovato una miscela di coraggio e talento narrativo. Il coraggio di raccontare di sé e della propria famiglia ad un’età ancora giovane, quando tutti sono ancora testimoni e il futuro è lì davanti, pronto a smentire….

Continue Reading

Tralummescuro di Francesco Guccini: un vecchio, un bambino e un racconto accanto al fuoco

L’autore e il lettore si preser per mano e andarono insieme incontro alla sera. Non a guardare l’immensa pianura, però. C’è da fare salita fino ai 491m di Pàvana, sull’Appennino tosco-emiliano. Lì si potrà sedere accanto al fuoco, un bicchiere di vino in mano (così vorrebbe la mitologia gucciniana), ad ascoltare questa storia. Tralummescuro è…

Continue Reading

Scrivere un romanzo fatto di racconti: Olive Kitteridge di Elizabeth Strout

Ci sono autori che non hanno problemi a sfornare opere di ampio respiro, gente che siede alla tastiera e senza accorgersene si trova a superare le 400 pagine di manoscritto (il problema per loro è stringere, non perdere la rotta). Ne esistono altri che preferiscono manipolare una materia più esigua e tagliente, che procedono limando…

Continue Reading

Come si scrive un giallo (e non solo). I consigli di Patricia Highsmith

I migliori maestri sono quelli che non hanno nessuna pretesa di insegnare. Quelli che partono dalla consapevolezza che scrittori non si diventa per una trasmissione di nozioni e tecniche, ma grazie ad un percorso personale, per ciascuno diverso, fatto di talento, una montagna di letture e tanta pratica. E fallimenti. Non aspettatevi, leggendo questo libro…

Continue Reading

L’uso della prospettiva multipla: Mentre morivo di William Faulkner

Una madre muore. Un padre e i suoi figli caricano la bara su un carro e partono per il luogo in cui lei ha chiesto di essere sepolta. Dopo alcuni giorni di guai arrivano a destinazione. Niente di più semplice dal punto di vista della storia, niente di più sfaccettato dal punto di vista della…

Continue Reading

Come smarcarsi da un personaggio negativo: l’esempio di Money di Martin Amis

Ogni autore sulla faccia della Terra deve fare i conti con questo problema: come faccio a non essere identificato con i personaggi delle mie storie? Come faccio a far capire a quel testone del lettore, che magari mi conosce personalmente (la mamma, la zia, il marito…) che il protagonista del romanzo o del racconto non…

Continue Reading

Libri che leggo io: La notte della sinistra di Federico Rampini

La notte della sinistra è un libro è irritante ma necessario. Sempre che vi sia rimasto un po’ di spirito critico e la voglia di mettere in discussione le vostre certezze. Nelle sue 164 pagine c’è una messa sotto accusa della Sinistra occidentale, vergata dalla penna di uno che di sinistra lo è da sempre….

Continue Reading

Libri che leggo io: Misery di Stephen King

Un sacco di gente che ha l’ambizione di scrivere odia Stephen King. Quelli come me, ad esempio, che scrivono ma non sono per niente contenti del risultato dei loro sforzi. Beh: è tutta invidia. Il fatto è che non gli si perdona di essere uno scrittore popolare e, allo stesso tempo, maledettamente bravo. Uno che…

Continue Reading

Libri che leggono me: Sostiene Pereira

Cosa ti dice un libro, quando ti parla? Che messaggio ti manda, dal suo angolo lontano nel tempo e nello spazio? E com’è possibile che parli proprio a te, in modo così chiaro e inequivocabile? Pereira è un vecchio giornalista, grasso e cardiopatico. Vive solo e lavora solo, in una minuscola stanza che dovrebbe essere…

Continue Reading