Se fossi una casa

Di tutti i posti in cui ho vissuto, per brevi o lunghi periodi, questo è il primo che mi viene in mente se penso alla parola “casa”. Il rifugio in cui, senza troppe paranoie, mi levavo gli stivali infangati, tiravo un sospiro dietro la porta chiusa e mi sentivo subito al mio posto. Si trovava…

Continue Reading

La bambola – racconto di Davide Re

La prima cosa che mi fece pensare con la sua apparizione fu che è proprio vero che la fortuna aiuta gli audaci. E io, potete giurarci, per quanto molto spesso me la faccia sotto, audace lo sono sempre stato. Doveva essere per questo che mentre il fumo acre del mio sigaro si stava ancora diradando…

Continue Reading

Chicago – Vignate morning blues (l’inverno dove sono cresciuto io)

Ogni tanto faccio pulizia di file dispersi. Su telefoni, schede di memoria, cloud vari che mi avvisano che ho finito lo spazio gratuito a disposizione. Perdo tempo, ma trovo sorprese. Come questa nota di cui non ricordavo, presa alle sei di un mattino di sei anni fa, su un telefono che non ho più e…

Continue Reading

La consapevolezza di avere abbastanza

Tra un soggiorno climatico e una pandemia, è da quasi un anno che viviamo da queste parti, in Trentino. Siamo i fortunati ospiti di una seconda casa che qualcuno ci ha messo a disposizione. Un po’ piccola, ma molto accogliente. Si impara molto vivendo in due stanze spoglie in quattro. Per i vestiti, ad esempio,…

Continue Reading

Mio cugino, mio cugino – racconto di Davide Re

Apparentemente era un pomeriggio qualunque. Forse uno sguardo più attento al calendario avrebbe svegliato istinti irrazionali ma rodati, messo in moto luoghi comuni e routine tradizionali e quindi, forse, lo avrebbe messo in guardia. E invece quel giorno mio cugino non si era accorto di nulla. Non sarebbe stato necessario conoscere né la Smorfia né…

Continue Reading

Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio di Remo Rapino – Il Novecento raccontato da un uomo ai margini

Dopo poche pagine a Liborio vuoi bene, il bene che nessuno gli ha voluto nella sua vita piena di segni neri. Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio, vincitore del Campiello 2020, è il lungo monologo di un uomo a fine vita che ha deciso di raccontarsi. La sua è una voce inconfondibile: il vocabolario,…

Continue Reading

La straniera di Claudia Durastanti: una miscela di coraggio e talento narrativo

In Claudia Durastanti, classe 1984, ho scoperto una scrittrice dalla forte personalità. Nel suo ultimo libro, La straniera, ho trovato una miscela di coraggio e talento narrativo. Il coraggio di raccontare di sé e della propria famiglia ad un’età ancora giovane, quando tutti sono ancora testimoni e il futuro è lì davanti, pronto a smentire….

Continue Reading

L’ombra di mio padre

[Questo è il racconto arrivato terzo al Premio Straparola di Caravaggio lo scorso 26 settembre. Motivazione della giuria, presieduta dallo scrittore Raul Montanari: “Un ragazzino terrorizzato nel sottoporsi al bungee jumping, sotto gli occhi di un padre che non ammette che il figlio possa avere paura; e poi, molti anni dopo, gli stessi personaggi a…

Continue Reading

Tralummescuro di Francesco Guccini: un vecchio, un bambino e un racconto accanto al fuoco

L’autore e il lettore si preser per mano e andarono insieme incontro alla sera. Non a guardare l’immensa pianura, però. C’è da fare salita fino ai 491m di Pàvana, sull’Appennino tosco-emiliano. Lì si potrà sedere accanto al fuoco, un bicchiere di vino in mano (così vorrebbe la mitologia gucciniana), ad ascoltare questa storia. Tralummescuro è…

Continue Reading

La Nuova Zelanda in Trentino. E Toto Cutugno?

Partiamo nella notte, a stomaco vuoto, perché la giornata è stata intensa di preparativi e non ci ha lasciato il tempo per mangiare. La nostra station wagon ha le ruote posteriori infossate nei parafanghi per il carico eccessivo, i bambini salutano i nonni, avvolti nei seggiolini in cui presto si addormenteranno. Laura guida, io seguo…

Continue Reading