Libri che leggo io: La notte della sinistra di Federico Rampini

La notte della sinistra è un libro è irritante ma necessario. Sempre che vi sia rimasto un po’ di spirito critico e la voglia di mettere in discussione le vostre certezze. Nelle sue 164 pagine c’è una messa sotto accusa della Sinistra occidentale, vergata dalla penna di uno che di sinistra lo è da sempre….

Continue Reading

Libri che leggo io: Misery di Stephen King

Un sacco di gente che ha l’ambizione di scrivere odia Stephen King. Quelli come me, ad esempio, che scrivono ma non sono per niente contenti del risultato dei loro sforzi. Beh: è tutta invidia. Il fatto è che non gli si perdona di essere uno scrittore popolare e, allo stesso tempo, maledettamente bravo. Uno che…

Continue Reading

Libri che leggo io: L’agenda ritrovata, sette racconti per Paolo Borsellino

Ho chiuso “L’agenda ritrovata, sette racconti per Paolo Borsellino” ed è stato come tornare da un viaggio. L’itinerario del libro è lo stesso che gli amici dell’Associazione Culturale l’Orablù hanno fatto sul serio, in bicicletta, attraverso la nostra controversa Italia. Ma i viaggi fatti di parole, quelli racchiusi tra le copertine di certi libri, nascondono un’insidia…

Continue Reading