Se fossi già (molto) vecchio

Verso la fine di maggio ho avuto il lusso di qualche giorno per conto mio, a bordo del glorioso Zio Camper. Sono andato in Val di Tovel, nel Parco Naturale Adamello Brenta, in Trentino. Ci sono andato sia per vedere un luogo tra i più belli delle nostre Alpi, sia per visitare una delle zone…

Continue Reading

Se fossi una casa

Di tutti i posti in cui ho vissuto, per brevi o lunghi periodi, questo è il primo che mi viene in mente se penso alla parola “casa”. Il rifugio in cui, senza troppe paranoie, mi levavo gli stivali infangati, tiravo un sospiro dietro la porta chiusa e mi sentivo subito al mio posto. Si trovava…

Continue Reading

Chicago – Vignate morning blues (l’inverno dove sono cresciuto io)

Ogni tanto faccio pulizia di file dispersi. Su telefoni, schede di memoria, cloud vari che mi avvisano che ho finito lo spazio gratuito a disposizione. Perdo tempo, ma trovo sorprese. Come questa nota di cui non ricordavo, presa alle sei di un mattino di sei anni fa, su un telefono che non ho più e…

Continue Reading

La consapevolezza di avere abbastanza

Tra un soggiorno climatico e una pandemia, è da quasi un anno che viviamo da queste parti, in Trentino. Siamo i fortunati ospiti di una seconda casa che qualcuno ci ha messo a disposizione. Un po’ piccola, ma molto accogliente. Si impara molto vivendo in due stanze spoglie in quattro. Per i vestiti, ad esempio,…

Continue Reading

La Nuova Zelanda in Trentino. E Toto Cutugno?

Partiamo nella notte, a stomaco vuoto, perché la giornata è stata intensa di preparativi e non ci ha lasciato il tempo per mangiare. La nostra station wagon ha le ruote posteriori infossate nei parafanghi per il carico eccessivo, i bambini salutano i nonni, avvolti nei seggiolini in cui presto si addormenteranno. Laura guida, io seguo…

Continue Reading

Credevo di essere furbo

Il vento si alza verso l’ora del tramonto, solleva la sabbia e disegna dune leggere sulla spiaggia. Inizia a fare buio presto. Un vecchio dalle braccia flaccide cammina metodico in cerchi concentrici. In una mano un metal detector e nell’altra un bastone, che traccia linee sul terreno a ricordargli dove è già passato. “Papà, cosa…

Continue Reading

Sentirsi al sicuro – breve estratto da Funamboli sulla strada

Ecco un altro breve estratto da Funamboli sulla strada, il mio libro da poco uscito per Sensibili alle foglie. Quello che segue è uno stralcio del mio diario di viaggio. Per avere il libro potete contattarmi, ordinarlo in libreria, oppure comprarlo sugli store online (Amazon, IBS, Libraccio, Mondadori, ecc.) o direttamente sul sito della casa…

Continue Reading

Avevo paura, ma mi faceva più paura tornare a casa – breve estratto da Funamboli sulla strada

Vi propongo un breve estratto da Funamboli sulla strada, il mio libro da poco uscito per Sensibili alle foglie. Quelle che seguono sono le parole di una ragazza che ha vissuto per molti anni in strada a Città del Guatemala. Per averlo potete contattarmi, ordinarlo in libreria, oppure comprarlo sugli store online (Amazon, IBS, Libraccio, Mondadori,…

Continue Reading

Funamboli sulla strada, il libro sui ragazzi di strada di Città del Guatemala

Cinque anni fa Laura e io eravamo in Guatemala. Forse ricorderete qualche racconto della nostra esperienza laggiù, il nostro passeggiare goffo per le strade di una città non proprio alla portata di tutti. Però non vi ho mai parlato delle persone con cui abbiamo vissuto e che ci hanno insegnato a interpretarla, quella città. A…

Continue Reading

Le vacanze estive: due settimane per dare un senso alla tua vita

Due settimane non sono niente. Non per uno che ha bisogno di dieci giorni per rendersi conto di essere in ferie e altri tre per abituarsi all’idea. Praticamente per me la vacanza coincide con il viaggio di ritorno. Sì, è triste. Però ci ho provato. Quest’anno che ho avuto il privilegio di andar via “fuori…

Continue Reading